oroscopo vano.

Sagittario: l’entusiasmo è un’arma a doppio taglio.

C’è un detto che invita chiunque sia preda di facili entusiasmi a “non mettere tutte le uova nello stesso paniere”.

Questo è il consiglio che mi sento di elargire anche a voi, amici del Sagittario. Pronti ad ascoltare il vostro istinto e la vostra anima più animalesca, e a soddisfare ogni desiderio il vostro corpo vi trasmetta, non riuscite a guardare più in là del vostro naso e non contemplate minimamente le conseguenze delle vostre azioni.

Se da un lato un sano carpe diem è sempre consigliabile, dall’altro è necessario capire il peso di ciò che si sta mettendo in gioco per capire se siete disposti a pagarne il prezzo. Qualsiasi esso sia.

Cercate di fermarvi a riflettere ogni tanto.

Annunci
oroscopo vano.

Leone: que serà, serà.

Avete cercato di impostare la vostra vita celando dentro di voi i vostri impulsi, cercando ad ogni costo di porre tra voi e gli altri un fossato profondo e pieno di coccodrilli, affinchè nessuno possa più avvicinarsi a voi per ferirvi.

Una delle migliori strategie medievali, non c’è che dire. Qualsiasi fortezza sarebbe stata al sicuro dagli attacchi nemici in questo modo e, in fondo, le autarchie hanno il loro fascino.

Ogni fortezza, però, ha il suo ponte levatoio per comunicare con il mondo esterno, perchè gli uomini, si sa, sono animali sociali, hanno bisogno di vivere gli uni con gli altri.

E soprattutto voi, cari amici del Leone, non potete soffocare gli impulsi che guidano ogni azione della vostra vita e che fanno di voi ciò che siete. Non abbiate paura e provate a vivere. Dietro l’angolo potreste trovare l’errore più grande della vostra vita, ma anche la scelta migliore che avreste mai potuto fare.

Non esitate.

oroscopo vano.

Gemelli: le prove del cuore.

Cari compagni dei Gemelli avevate chiesto alla vostra esistenza quella dose di avventura che vi era sempre mancata o  che – quantomeno – neanche immaginavate di volere? Bene, la vita sembra disposta ad accontentarvi, servendovi su un piatto d’argento ciò che i recessi più profondi della vostra anima neanche immaginavano di desiderare.

Ciò che rimane da capire è se avrete abbastanza coraggio per superare le vostre più intime resistenze, i vostri valori borghesi e ciò che avete sempre pensato fosse giusto e vero. In caso contrario, non saprete mai cosa si prova ad essere liberi.

Non ponetevi limiti.

oroscopo vano.

Acquario: “chi mi ama mi segua”.

La settimana che si dispiega sotto i vostri piedi cari amici dell’Acquario è piena di positività. Aver deciso di passare dei giorni in solitudine vi ha permesso di ascoltare il vostro cuore e il vostro corpo, di capire che ciò di cui avete bisogno è ciò che già possedete.

Questo non vuol dire che non ci saranno momenti di sconforto o che non vi capiterà più di smarrire il cammino; queste nuove consapevolezze, però, vi aiuteranno a non scoraggiarvi, a non lasciarvi trascinare in un vortice di sconforto buio e senza uscita. Ascoltate ogni parte di voi e datele il giusto peso nella vostra vita.

Siate per voi ciò che vorreste trovare negli altri.

oroscopo vano.

Sagittario: el aburrimiento mata.

Stranissimi amici del Sagittario, spesso le cose non vanno come le avevate immaginate.

Qualcuno meno indulgente di me potrebbe ridere della vostra presunta ingenuità, ma io cerco sempre di guardare oltre ciò che le apparenze possono mostrare (e comunque non sono particolarmente in vena di risate oggi).

Cercate sempre l’approvazione degli altri, avete bisogno della loro adorazione, che si prostrino ai vostri piedi innalzandovi a loro divinità cosmica. Avete il desiderio impellente di essere l’Unica (o l’Unico) per talmente tante persone che mi chiedo quante facce potreste arrivare a mostrare pur di appagare il vostro insano desiderio di amore.

Attenzione però: ogni parte che recitate necessita di un copione e mancare una battuta non è qualcosa che il pubblico è in grado di perdonare.

oroscopo vano.

Leone: ten cuidado.

Affezionati amici del Leone, la vostra natura dominante si spande nell’aria, trasformando quasi ogni situazione in qualcosa di claustrofobico.

Imporre il vostro modo di essere e il vostro punto di vista è spesso il vostro unico obiettivo, al punto che spesso sembrate un cavallo coi paraocchi, incapace di vedere ciò che lo circonda se non la meta che si trova di fronte a lui e verso la quale sta galoppando a rotta di collo. Se durante il percorso vi capita di travolgere chi vi sta di fronte, lasciandolo a terra a chiedersi cosa sia successo, la cosa potrebbe turbarvi giusto il tempo di capire come fare a scavalcare l’ostacolo per proseguire.

A lungo andare spegnere gli altri per permettere a voi stessi di brillare più intensamente potrebbe non rivelarsi la strategia migliore e potreste perdere chi non avreste mai pensato di voler avere al vostro fianco.

 

oroscopo vano.

Gemelli: que locura.

Simpaticissimi amici dei Gemelli, la vita vi sorride e anche voi non siete da meno.

Dietro la vostra gioia di vivere si nasconde spesso l’incapacità di scavare a fondo dentro di voi, in parte dovuta al fatto che non lo avete mai ritenuto necessario, sicuri come siete che – anche nelle situazioni peggiori – non sia il caso di farsi troppe domande. C’è chi potrebbe interpretare questa noncuranza come superficialità, ma io sento che si tratta di qualcosa di diverso.

Estremamente ricettivi – almeno per quanto riguarda voi stessi – sentite distintamente che dentro il vostro animo si agitano forze contrapposte, forze che si nutrono di nature diametralmente diverse, un po’ come i gemelli del mito, Castore e Polluce, entrambi concepiti nel ventre di Leda, ma da due padri differenti. Zeus, osservandola dall’alto, si innamorò di lei e scese sulla terra, trasformandosi in cigno pur di giacere con lei. Questo atto diede la vita a Polluce, il quale sarebbe divenuto uomo di alti ideali, immortale, bagnato della gloria degli dei. La stessa notte, però, Leda – inconsapevole del suo incontro con Zeus – giacque col marito Tindaro e da questa unione nacque Castore, uomo semplice e spinto dall’irruenza, l’impulsività e la brama mai appagata dei mortali.

Chi non vorrebbe scappare da tutta la confusione che si agita dentro di voi? Io sì.